Il contributo italiano alla relatività

Silvio Bergia

Bollettino dell'Unione Matematica Italiana (2005)

  • Volume: 8-A, Issue: 2, page 261-287
  • ISSN: 0392-4033

Abstract

top
We try to give an account of the contributions of Italian authors to the relativistic theories, on the experimental as well as on the theoretical ground. The stress will fall, in particular, on those due to the Italian mathematical school of Ricci Curbastro and Levi Civita – to mention here just the names of the authors who gave the most relevant contributions – who, before General Relativity was developed as a physical theory, had already created most of its mathematical instruments. Attention is also payed to more recent events, up to the present days, inasmuch as both Special and General Relativity have developed into fields of investigation in continuous evolution, to which Italian authors have given, and continue to give, important contributions.

How to cite

top

Bergia, Silvio. "Il contributo italiano alla relatività." Bollettino dell'Unione Matematica Italiana 8-A.2 (2005): 261-287. <http://eudml.org/doc/289424>.

@article{Bergia2005,
abstract = {Si cerca di ricostruire l'iter dei contributi di autori italiani alle teorie relativistiche, sul piano sperimentale come su quello fisico-matematico. L'accento cadrà, in particolar modo, su quelli della scuola matematica italiana dei Ricci Curbastro, Bianchi e Levi Civita – per non ricordare qui che i nomi di coloro che hanno dato l'apporto maggiore – i quali, prima dell'edificazione della relatività generale come teoria fisica ne avevano già creato buona parte dei presupposti matematici. Si dedica anche attenzione ad eventi più recenti, giungendo fino ai giorni nostri, in considerazione del fatto che sia la relatività ristretta sia la generale hanno dato luogo a campi d'indagine in continuo sviluppo, ai quali autori italiani hanno dato e continuano a dare importanti contributi.},
author = {Bergia, Silvio},
journal = {Bollettino dell'Unione Matematica Italiana},
language = {ita},
month = {8},
number = {2},
pages = {261-287},
publisher = {Unione Matematica Italiana},
title = {Il contributo italiano alla relatività},
url = {http://eudml.org/doc/289424},
volume = {8-A},
year = {2005},
}

TY - JOUR
AU - Bergia, Silvio
TI - Il contributo italiano alla relatività
JO - Bollettino dell'Unione Matematica Italiana
DA - 2005/8//
PB - Unione Matematica Italiana
VL - 8-A
IS - 2
SP - 261
EP - 287
AB - Si cerca di ricostruire l'iter dei contributi di autori italiani alle teorie relativistiche, sul piano sperimentale come su quello fisico-matematico. L'accento cadrà, in particolar modo, su quelli della scuola matematica italiana dei Ricci Curbastro, Bianchi e Levi Civita – per non ricordare qui che i nomi di coloro che hanno dato l'apporto maggiore – i quali, prima dell'edificazione della relatività generale come teoria fisica ne avevano già creato buona parte dei presupposti matematici. Si dedica anche attenzione ad eventi più recenti, giungendo fino ai giorni nostri, in considerazione del fatto che sia la relatività ristretta sia la generale hanno dato luogo a campi d'indagine in continuo sviluppo, ai quali autori italiani hanno dato e continuano a dare importanti contributi.
LA - ita
UR - http://eudml.org/doc/289424
ER -

References

top
  1. ATTI, L. - DRAGONI, G. - MALTESE, G., «Quirino Majorana, fisico sperimentale», AlmaMater Studiorum, V. 1, 123-169, 1992. 
  2. BERNARDINI, C., «AdA: The first Electron-Positron Collider», Physics in Perspective, 6, 2004, p. 156-183. 
  3. BERTOTTI, B., «Le coordinate di Fermi e il principio d'equivalenza», in: Conoscere Fermi, a cura di Carlo Bernardini e Luisa Bonolis, Pubblicazioni Società Italiana di Fisica, Bologna, 2002. 
  4. BERTOTTI, B. - IESS, l. - TORTORA, P., «A New Test of General Relativity with the Cassini Space Mission», Nature425, 374, September 2003. 
  5. CAPARRINI, S. - PASTRONE, F., «La Relatività», cap. IV di «Fisica Matematica e Meccanica razionale» (di Pastrone, F.), in La Matematica italiana dopo l'Unità. Gli anni tra le due guerre mondiali (a cura di S. di Sieno, A. Guerreggio, P. Nastasi), Marcos y Marcos, Milano, 1998, pp. 453-483. MR1682026
  6. CATTANI, C., «Levi-Civita's Influence on Palatini's Contribution to General Relativity», in: The Attraction of Gravitation - New Studies in the History of General Relativity, Edited by J. Earman, M. Janssen, J.D. Norton, Birkhauser, Boston, 1993, pp. 206-224. MR1735382
  7. CATTANI, C. - DE MARIA, M., «Max Abraham and the Reception of Relativity in Italy: His 1912 and 1914 Controversies with Einstein», in: Einstein and the History of General Relativity, D. Howard and J. Stachel, eds., Birkhauser, Boston, 1989a, pp. 161-174. MR1200721
  8. CATTANI, C. - DE MARIA, M., «The 1915 Epistolary Controversy between Einstein and Tullio Levi Civita»; ibidem, 1989b, pp. 175-200. 
  9. CIUFOLINI, I. - E.C. PAVLIS, E.C., «A confirmation of the general relativistic prediction of the Lense Thirring effect», Nature, 431, 21 Oct. 2004, p. 958. 
  10. DE BERNARDIS, P., et al., «A flat Universe from high resolution maps of the cosmic microwave background radiation», Nature404, 955, April 2000. 
  11. DORATO, M., «Filosofia dello spazio e del tempo», in Allori, V., Dorato, M., Laudisa, F., Zanghì, N., Introduzione ai fondamenti della fisica, Carocci, 2004. 
  12. DRAGONI, G., «Augusto Righi (1850-1920)», estratto da Figure di Maestri che hanno operato nel corso del IX Centenario dell'Università di Bologna, Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna, Classe di Scienze Fisiche, pp.189-224, 1990a. 
  13. DRAGONI, G., «Quirino Majorana (1871-1957)», estratto da Figure di Maestri che hanno operato nel corso del IX Centenario del'Università di Bologna, Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna, Classe di Scienze Fisiche, pp. 225-237, 1990b. 
  14. DRAGONI, G., «Albert Einstein nei lavori di Augusto Righi e Quirino Majorana», relazione tenuta all'Accademia delle Scienze del'Istituto di Bologna, 11.01.1992. 
  15. DRAGONI, G. - BRUNELLI, B., Luigi Donati, in: Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 41, Enciclopedia Italiana, Roma, 1992, pp. 45-47. 
  16. DRAGONI, G. - MALTESE, G., «Quirino Majorana's Research on Gravitational Absorption: A Case Study in the Misinterpreted Experiment Tradition», Centaurus39, 141-186, 1997. 
  17. DRAGONI, G. - GOTTARDI, G. - MANFERRARI, , L'epistolario di Righi, 2004, in corso distampa. 
  18. EINSTEIN, A., Zur Elektrodynamik bewegter Körper, Ann. der Phys. (4) 17, pp. 891-921. 
  19. EINSTEIN, A., Grundlage der allgemeinen Relativitäts theorie, Ann. der Phys. (4) 49, pp. 769-822. Zbl46.1293.01
  20. ENRIQUES, F., Per la scienza, Scritti editi e inediti a cura di Raffaella Simili, Bibliopolis, 2000. 
  21. MAIOCCHI, R., Einstein in Italia. La scienza e la filosofia italiane di fronte alla relatività, Franco Angeli, Milano, 1985. 
  22. MARAZZINI, P., Nuove radiazioni, quanti e relatività in Italia, 1896-1925, Percorsi della Fisica, La Goliardica Pavese, 1996. 
  23. MISNER, C.W., THORNE, K.S., WHEELER, J.A., Gravitation, Freeman, Chicago, 1973. 
  24. PANTALEO M. (direttore del'opera), Cinquant'anni di relatività, Editrice Universitaria, Firenze, 1955. 
  25. RENN, J. - SAUER, T., «Einsteins Züricher Notizbuch Die Entdeckung der Feldgleichungen im Jahre 1912», Max-Planck-Institut für Wissenschaftsgeschichte, pr. n. 28, 1996; mia versione in italiano: «Il quaderno di appunti zurighese di Einstein e la scoperta delle equazioni di campo nell'anno 1912», in: La Fisica nella Scuola, Anno XXXI, n. 1, 1998, pp. 8-19. 
  26. SPARZANI, A., Relatività, quante storie. Un percorso scientifico-letterario tra relativo e assoluto, Bollati Boringhieri, 2003. 
  27. TOSCANO, F., Il genio e il gentiluomo. Einstein e il matematico italiano che salvò la teoria della relatività generale, Sironi Editore, 2004. 

NotesEmbed ?

top

You must be logged in to post comments.

To embed these notes on your page include the following JavaScript code on your page where you want the notes to appear.

Only the controls for the widget will be shown in your chosen language. Notes will be shown in their authored language.

Tells the widget how many notes to show per page. You can cycle through additional notes using the next and previous controls.

    
                

Note: Best practice suggests putting the JavaScript code just before the closing </body> tag.