Currently displaying 1 – 7 of 7

Showing per page

Order by Relevance | Title | Year of publication

Sull'ordinamento dei numeri reali non-standard

Marco FortiFurio Honsell — 1985

Atti della Accademia Nazionale dei Lincei. Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali. Rendiconti Lincei. Matematica e Applicazioni

Several order-theoretic properties of the real axis, of the monads and of the infinites in nonstandard models of Analysis are considered. Pseudometrizability and topological completeness of related uniformities are studied.

Una teoria-quadro per i fondamenti della matematica

Ennio De GiorgiMarco Forti — 1985

Atti della Accademia Nazionale dei Lincei. Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali. Rendiconti Lincei. Matematica e Applicazioni

We propose a "natural" axiomatic theory of the Foundations of Mathematics (Theory Q) where, in addition to the membership relation (between elements and classes), pairs, sets, natural numbers, n-tuples and operations are also introduced as primitives by means of suitable ground classes. Moreover, the theory Q allows an easy introduction of other mathematical and logical entities. The theory Q is finitely axiomatized in § 2, using a first-order language with a binary relation (membership) and five...

Una proposta di teorie base dei Fondamenti della Matematica

Ennio De GiorgiMarco FortiGiacomo Lenzi — 1994

Atti della Accademia Nazionale dei Lincei. Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali. Rendiconti Lincei. Matematica e Applicazioni

Vengono proposte alcune teorie base dei Fondamenti della Matematica che assumono come concetti primitivi i concetti di numero naturale, collezione, qualità, operazione e relazione; le operazioni e le relazioni considerate possono essere più o meno complesse: il numero naturale che indica il grado di complessità è detto arietà. Nelle teorie considerate è raggiunto un alto grado di autoreferenza.

Introduzione delle variabili nel quadro delle teorie base dei Fondamenti della Matematica

Ennio De GiorgiMarco FortiGiacomo Lenzi — 1994

Atti della Accademia Nazionale dei Lincei. Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali. Rendiconti Lincei. Matematica e Applicazioni

Introduciamo la nozione di variabile nel quadro assiomatico delle teorie base dei Fondamenti della Matematica [9]. In tale quadro le variabili sono inserite come oggetti «unari», assumono valori di varie specie, possono essere connesse da correlazioni (o corrispondenze) e ammettono rappresentazioni funzionali locali. Gli assiomi sulle variabili sono scelti tenendo presenti gli usi più frequenti del termine «variabile» in Analisi Matematica, Fisica Matematica, Algebra, Geometria, Logica e in molte...

Sul problema dell'autoriferimento

Ennio De GiorgiMarco FortiVincenzo M. Tortorelli — 1986

Atti della Accademia Nazionale dei Lincei. Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali. Rendiconti Lincei. Matematica e Applicazioni

We formulate, within the frame-theory Q for the foundations of Mathematics outlined in [2], a list L of axioms which state that almost all "interesting" collections and almost all "interesting" operations are elements of the universe. The resulting theory Q + L would thus have the important foundational feature of being completely self-contained. Unfortunately, the whole list L is inconsistent, and we are led to formulate the following problem, which we call the problem of self-reference: "Find out...

Calcolo dei predicati e concetti metateorici in una teoria base dei fondamenti della Matematica

Ennio De GiorgiMarco FortiGiacomo LenziVincenzo Maria Tortorelli — 1995

Atti della Accademia Nazionale dei Lincei. Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali. Rendiconti Lincei. Matematica e Applicazioni

I primi elementi della sintassi e della semantica del Calcolo dei Predicati del primo ordine (predicati, proposizioni, formule, interpretazioni, ecc.) sono introdotti nell'ambiente delle teorie base dei Fondamenti della Matematica di [11]. Il problema della verità e falsità delle proposizioni è affontato introducendo, a fianco delle ordinarie qualità Q v e r , Q f a l s , che non possono valutare tutte le proposizioni (Teorema 1), nuovi «oggetti metateorici», le metaqualità M v e r , M f a l s che, indipendenti dalle relazioni...

Page 1

Download Results (CSV)